Home » Mika: La storia by Vanessa Pontes
Mika: La storia Vanessa Pontes

Mika: La storia

Vanessa Pontes

Published January 14th 2014
ISBN :
Kindle Edition
132 pages
Enter the sum

 About the Book 

«Sono libanese, francese, americano, inglese e non posso fare a meno di sentirmi un po italiano.» A soli trentanni, Michael Holbrook Penniman (per tutti, e fin dalla culla, Mika) ha vissuto più di una vita. Terzo di cinque figli, è nato il 18More«Sono libanese, francese, americano, inglese e non posso fare a meno di sentirmi un po italiano.» A soli trentanni, Michael Holbrook Penniman (per tutti, e fin dalla culla, Mika) ha vissuto più di una vita. Terzo di cinque figli, è nato il 18 agosto 1983 in una Beirut devastata dalle guerre, da madre libanese e padre statunitense. Ha trascorso uninfanzia «perfettamente felice» (come lui stesso ricorda), anche se in esilio a Parigi. A 9 anni, in seguito a un rovescio finanziario della famiglia, si è trasferito a Londra. La mamma, a cui Mika è da sempre affezionatissimo, gli ha detto un giorno: «Tu finirai in prigione o diventerai una star». Per fortuna sua (e nostra), si è avverata la seconda parte della profezia. La musica ha salvato quel bambino speciale, tutto riccioli e un po sovrappeso, che a scuola non era certo popolare e che ha dovuto lottare a lungo con la dislessia. La musica gli ha regalato un posto in prima fila nel grande spettacolo del mondo, anche a prezzo di cocenti delusioni. Non è un caso che la sua prima megahit, Grace Kelly, racconti proprio di un artista incompreso. Ma la valanga del successo alla fine è arrivata, e lo ha reso – a 23 anni – una raffinata e amatissima stella del pop, senza cambiarne la profonda umanità. Mika è «come lo vedi», ed è ciò che più amano i suoi fan: talentuoso, spontaneo, simpatico, intelligente. Bellissimo. E con la sua recente esperienza in qualità di giudice di X Factor ha definitivamente conquistato lItalia. Impreziosito da splendide fotografie, questo ebook racconta, per la prima volta, la storia del cantante più amato del momento, dalla nascita alla consacrazione nel nostro Paese. Un genio del pop, un ragazzo dalla sensibilità spiccata, un artista – come direbbe lui nel suo stupendo italiano – «completamente fantastico».